Associazioni

Sotto il Baobab

Via Italia 15, Canelli  - Piemonte

2021

L’associazione ha fra i suoi obiettivi la promozione di opportunità educative e di sensibilizzazione sui temi della giustizia e dei diritti umani, in particolare dei migranti braccianti agricoli a livello regionale e nazionale. L’associazione promuove iniziative di solidarietà sociale e di cooperazione in Italia e nei paesi di origine dei migranti.

Progetto realizzato nel 2021

DIRITTI IN AZIONE

“Diritti in Azione” coinvolge braccianti che vivono a Canelli e nella provincia di Asti per sensibilizzare la cittadinanza sui temi dello sfruttamento e della discriminazione sociale e lavorativa. Attraverso un percorso formativo, il progetto fornirà una formazione tecnica per la realizzazione di video e cortometraggi da cui far emergere le storie dei migranti vittima del bracciantato. 

Attività, numeri, persone

Eventi pubblici

Meeting formativi

Storie e notizie

PartecipAzione 2021: Agricoltura sociale a sostegno dei rifugiati

Attraverso la creazione di una start-up agricola, l’associazione Smiling Coast of Africa promuoverà a Brindisi l’integrazione di persone migranti e con disabilità. L’ultimo anno e mezzo di pandemia ha messo in evidenza numerose situazioni d’emergenza di carattere legale, abitativo o lavorativo, che aggravate da fenomeni discriminatori, hanno colpito in particolare la comunità migrante e rifugiata. Paradossalmente però, queste difficoltà hanno avuto anche il […]

Leggi di più…

Pubblicato in News

PartecipAzione 2021: A Carrara una radio darà voce ai rifugiati

In Toscana, l’associazione Circolo ARCI Radioattiva formerà rifugiati nella produzione di programmi radiofonici che daranno voce alle loro storie. Nel 1979 in provincia di La Spezia nasce una radio che farà dell’attivismo politico sui temi della protezione ambientale, del pacifismo e del femminismo i suoi pilastri fondanti. L’attivismo dei suoi creatori farà sì che la […]

Leggi di più…

Tutti gli articoli
PartecipAzione, azioni per la protezione e la partecipazione dei rifugiati

un programma di empowerment e capacity building realizzato da