Associazioni

Tobilì

Tobilì

via Fiumicello 7, Napoli  - Campania

2019

Fondata nel 2016 da giovani italiani e rifugiati, è una start-up di catering multietnico, attiva sul territorio di Napoli e provincia. Promuove la cucina etnica come veicolo di integrazione e di promozione del dialogo interculturale. L’associazione ha gestito lo spazio gastronomico e associativo “Kikana” dedicato alla realizzazione di eventi e alla promozione delle tradizioni culinarie dei paesi del sud del mondo e vinto vari premi, tra cui il riconoscimento UNHCR “Welcome. Working for refugee integration”.

Progetto realizzato nel 2020

Gusto da vendere

Il progetto mira a creare opportunità di inclusione socio-professionale per giovani, in particolare rifugiati in uscita dai progetti di accoglienza e persone, inclusi italiani, a rischio di marginalità, attraverso formazioni e training on the job nel settore della ristorazione.
Tra le azioni principali del progetto: il rafforzamento delle capacità sulle tecniche di ristorazione, la realizzazione di laboratori di produzione gastronomica e pasticceria per catering e banqueting, e l’acquisizione di competenze presso aziende ristorative presenti nel territorio partenopeo.

Attività, numeri, persone

1 corso di cucina di 98 ore

4 training in aziende del settore ristorativo

1 evento conclusivo in collaborazione con una scuola alberghiera

1 spazio ristorativo aperto

14 Rifugiati e richiedenti asilo sono stati formati

Storie e notizie

Con PartecipAzione in rete il programma continua per le associazioni delle edizioni passate

Dalla volontà di supportare proposte progettuali sviluppate in collaborazione dalle associazioni della rete, nasce PartecipAzione in Rete, il percorso che intende rafforzare le competenze nella scrittura dei progetti tramite un approccio partecipativo.  Nel 2021 INTERSOS e UNHCR hanno per la prima volta previsto un percorso di affiancamento nella progettazione destinato alle associazioni che hanno partecipato alle edizioni passate del programma PartecipAzione.   Il percorso, dopo una serie di momenti di condivisione e riflessione interni alla rete, propone di continuare a sviluppare le capacità operative delle associazioni e la collaborazione tra di loro, finanziando tre proposte co-progettuali identificate dalle […]

Leggi di più…

Pubblicato in News

PartecipAzione 2021: Nel ghetto di Borgo Mezzanone l’integrazione parte dal basso

Nata spontaneamente in uno dei più grandi ghetti d’Italia, il Faro del Borgo fornirà supporto informativo alla comunità migrante e rifugiata impegnata nel bracciantato agricolo.  Nel gennaio 2020, si forma nel ghetto di Borgo Mezzanone il gruppo delle Advocacy Antenne, otto persone fra ragazzi e ragazze provenienti da Nigeria, Guinea Conakry, Somalia, Camerun, Ghana e Niger, selezionati per un progetto di advocacy all’interno dell’insediamento abitativo.  Il […]

Leggi di più…

Tutti gli articoli
PartecipAzione, azioni per la protezione e la partecipazione dei rifugiati

un programma di empowerment e capacity building realizzato da