News

Incontri con le organizzazioni delle edizioni 2018 e 2019

Per la prima volta, con l’edizione 2020 di PartecipAzione, Intersos e Unhcr hanno deciso di dedicare una parte del programma al coinvolgimento delle organizzazioni vincitrici degli anni passati per condurle in un percorso di progettazione partecipata.

Per questo motivo in questi ultimi due mesi, viaggiando nelle diverse regioni, abbiamo voluto incontrarle e da questi confronti sono venuti fuori tanti spunti interessanti.

Abbiamo cominciato a giugno con Aiims a Foggia, poi abbiamo incontrato Berberè a Bari, BlitzZabbara e Niofar a Palermo. A Torino, MosaicoGenerazione Ponte e Donne dell’Africa Subsahariana. A Milano, Pettirosso Lesbiche senza frontiere. A Bologna, Il Grande ColibrìNext Generation Cresci con Noi.

Torino, 13 luglio. Incontro con Generazione Ponte, Mosaico e Donne Africa Subsahariana
Milano, 15 luglio. Incontro con Pettirosso e Lesbiche senza frontiere

Bologna, 16 luglio. Incontro con Il Grande Colibrì, Next Generation e Cresci con noi.

 

Contenuto degli incontri.

Le associazioni vincitrici del bando di PartecipAzione delle precedenti edizioni (2018 e 2019) sono  coinvolte in un percorso, ad esse destinato, di Progettazione partecipata che prevede, tra l’altro, l’accesso ad una sezione apposita della Piattaforma online del progetto da cui è possibile accedere a materiali e strumenti didattici selezionati. 

Il percorso viene svolto con il supporto di  un coach esperto che affianca le associazioni in tutte le diverse fasi: nella identificazione delle opportunità di finanziamento, nella definizione degli obiettivi da raggiungere e nella scrittura delle proposte progettuali. 

Gli incontri svolti nei diversi territori, organizzati come veri e propri tavoli di lavoro, sono stati fondamentali per il confronto e lo scambio con e tra le associazioni in modo da impostare un percorso di accompagnamento rispondente agli effettivi bisogni e necessità delle associazioni stesse. 

Particolare attenzione è stata data alle informazioni relative ai bandi di finanziamento attivi a cui le associazioni possono accedere per il finanziamento di attività fondamentali per continuare a favorire processi di integrazione dei rifugiati e richiedenti asilo.

Durante gli incontri, oltre alla segnalazione di vari bandi di primarie Fondazioni bancarie italiane e internazionali, un focus particolare è stato destinato all’analisi del Bando EduCare del Dipartimento per le Politiche della Famiglia pubblicato il 10/07 con scadenza 31/12 ( http://famiglia.governo.it/it/avvisi-e-bandi/avviso-pubblico-educare/ )  finalizzato ad incentivare la ripresa delle attività educative, ludiche e ricreative dei bambini e dei ragazzi, fortemente penalizzate dall’emergenza sanitaria da COVID-19.  L’avviso pubblico è volto a promuovere l’attuazione di interventi progettuali, anche sperimentali e innovativi, di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza. I progetti ammessi a finanziamento dovranno avere una durata di 6 mesi. Le proposte possono chiedere un finanziamento a fondo perduto da un minimo di 35.000 euro a un massimo di 150.000 euro. Il Fondo complessivo a disposizione è pari a 35 milioni di euro.

 

Tags

Storie e notizie

Con PartecipAzione in rete il programma continua per le associazioni delle edizioni passate

Dalla volontà di supportare proposte progettuali sviluppate in collaborazione dalle associazioni della rete, nasce PartecipAzione in Rete, il percorso che intende rafforzare le competenze nella scrittura dei progetti tramite un approccio partecipativo.  Nel 2021 INTERSOS e UNHCR hanno per la prima volta previsto un percorso di affiancamento nella progettazione destinato alle associazioni che hanno partecipato alle edizioni passate del programma PartecipAzione.   Il percorso, dopo una serie di momenti di condivisione e riflessione interni alla rete, propone di continuare a sviluppare le capacità operative delle associazioni e la collaborazione tra di loro, finanziando tre proposte co-progettuali identificate dalle […]

Leggi di più…

Pubblicato in News

PartecipAzione 2021: Nel ghetto di Borgo Mezzanone l’integrazione parte dal basso

Nata spontaneamente in uno dei più grandi ghetti d’Italia, il Faro del Borgo fornirà supporto informativo alla comunità migrante e rifugiata impegnata nel bracciantato agricolo.  Nel gennaio 2020, si forma nel ghetto di Borgo Mezzanone il gruppo delle Advocacy Antenne, otto persone fra ragazzi e ragazze provenienti da Nigeria, Guinea Conakry, Somalia, Camerun, Ghana e Niger, selezionati per un progetto di advocacy all’interno dell’insediamento abitativo.  Il […]

Leggi di più…

Tutti gli articoli
PartecipAzione, azioni per la protezione e la partecipazione dei rifugiati

un programma di empowerment e capacity building realizzato da