News

PartecipAzione 2021: Roma, i rifugiati portano al teatro un classico della letteratura sudanese

Dall’incontro di due realtà associative di Roma nasce l’idea di un progetto teatrale come motore per l’integrazione sociale dei rifugiati in Italia.

Nel 2003, un gruppo di genitori degli studenti dell’Istituto Manin del quartiere Esquilino di Roma si riunisce con un’idea, ridare vita ad alcuni spazi inutilizzati dell’Istituto. La valorizzazione di questi spazi ha dato vita ad un circolo virtuoso che attraverso attività educative, culturali e sportive incentrate sulla multiculturalità rende oggi l’Associazione Genitori Scuola di Donato un punto di riferimento per la cittadinanza. Pochi anni dopo, nel 2005, a qualche fermata di metropolitana di distanza, nasce l’Associazione dei rifugiati sudanesi di via Scorticabove, con l’obbiettivo di costruire una rete di mutuo soccorso per la comunità sudanese rifugiata a Roma.

La cooperazione tra le due associazioni inizia nel 2020, quando a seguito di uno spettacolo teatrale realizzato da alcuni membri dell’Associazione Genitori Scuola di Donato a Khartum in Sudan, nasce l’idea di realizzare in Italia un adattamento teatrale del romanzo dello scrittore sudanese Tayeb Salih “La stagione della migrazione a Nord”, attraverso il progetto MASRA (teatro in arabo). Il romanzo sebbene racconti la storia di uno studente sudanese in Europa negli anni 60 del XIX secolo, assume ancora oggi un forte significato per la diaspora sudanese fuggita dalla regione del Darfur e da altre zone di conflitto in Sudan e che oggi vive in Italia. 

Queste sono le storie di alcuni dei membri della comunità dei rifugiati sudanesi di Roma che prenderanno parte al progetto, storie iniziate con la fuga dal Sudan, il transito in Libia e infine l’arrivo in Italia dopo un viaggio attraverso il Mediterraneo. Tra di loro c’è Adambosh, che come partecipante al progetto e portavoce dei rifugiati sudanesi di via Scorticabove a Roma, guarda con speranza al progetto MASRA, fortemente convinto che “il teatro rappresenti un’ottima opportunità per l’integrazione sociale”. 

———–

L’Associazione Genitori Scuola di Donato è fra quelle selezionate per la quarta edizione di PartecipAzione, il programma realizzato da INTERSOS e UNHCR, e in collaborazione con l’Associazione Rifugiati Sudanesi di via Scorticabove a Roma intende, tramite il progetto MASRA, usare la formazione teatrale come catalizzatore per l’integrazione sociale ed economica dei rifugiati in Italia.

Con il sostegno di professionisti del teatro dell’Associazione Genitori Scuola di Donato, il progetto MASRA intende fornire una formazione teatrale a 7 rifugiati sudanesi con l’obiettivo di mettere in scena a Roma spettacoli teatrali e partecipare al Festival di narrazione contemporanea SUQ, che si terrà a Genova ad Agosto 2021.  

Storie e notizie

PartecipAzione 2021: Agricoltura sociale a sostegno dei rifugiati

Attraverso la creazione di una start-up agricola, l’associazione Smiling Coast of Africa promuoverà a Brindisi l’integrazione di persone migranti e con disabilità. L’ultimo anno e mezzo di pandemia ha messo in evidenza numerose situazioni d’emergenza di carattere legale, abitativo o lavorativo, che aggravate da fenomeni discriminatori, hanno colpito in particolare la comunità migrante e rifugiata. Paradossalmente però, queste difficoltà hanno avuto anche il […]

Leggi di più…

Pubblicato in News

PartecipAzione 2021: A Carrara una radio darà voce ai rifugiati

In Toscana, l’associazione Circolo ARCI Radioattiva formerà rifugiati nella produzione di programmi radiofonici che daranno voce alle loro storie. Nel 1979 in provincia di La Spezia nasce una radio che farà dell’attivismo politico sui temi della protezione ambientale, del pacifismo e del femminismo i suoi pilastri fondanti. L’attivismo dei suoi creatori farà sì che la […]

Leggi di più…

Tutti gli articoli
PartecipAzione, azioni per la protezione e la partecipazione dei rifugiati

un programma di empowerment e capacity building realizzato da