News

Un ponte tra culture e generazioni: il progetto “Conosciamoci” di Ghidey unisce rifugiati e terza età

Vengono dal Libano, Pakistan, Costa D’Avorio, Eritrea, Etiopia e tanti altri paesi i rifugiati che, insieme a un gruppo di uomini e donne over 60 della città di Milano sono stati i protagonisti di un percorso capace di creare un ponte tra culture e generazioni, sfidando i pregiudizi e promuovendo l’integrazione. Si chiama, non a caso, “Conosciamoci!” il progetto dell’Associazione Ghidey – con il quale è stata selezionata per l’edizione 2023 di PartecipAzione – grazie al quale rifugiati e persone della terza età hanno avuto l’opportunità di conoscersi e riconoscersi attraverso incontri dedicati alla conoscenza dell’altro e al rafforzamento dei rapporti interpersonali.

Obiettivo principale del progetto, il superamento delle barriere interculturali e generazionali e la creazione di un punto d’incontro capace di sfatare i pregiudizi che spesso vengono attribuiti alle persone rifugiate e richiedenti asilo. Grazie al desiderio comune di socializzare e condividere le proprie storie, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di conoscersi meglio e abbattere le barriere che ostacolano l’integrazione.

Nel corso degli incontri, che si sono svolti da maggio a ottobre del 2023, si è verificato un vero e proprio cambiamento di percezione da parte degli over 60, che spesso, a causa delle rappresentazioni mediatiche superficiali, non riescono a cogliere fino in fondo i background complessi di chi sceglie di lasciare il proprio paese d’origine. Una scoperta reciproca che ha supportato l’inclusione sociale dei rifugiati all’interno della comunità di riferimento.

Sabato 21 ottobre si è tenuto l’evento finale del progetto, che ha rappresentato un’occasione per riflettere sul percorso compiuto, condividere le sfide affrontate e le preziose lezioni apprese. Ogni partecipante ha avuto l’opportunità di raccontare la propria esperienza, e uno dei risultati più significativi del programma è stata la richiesta unanime di proseguire con gli incontri. All’appuntamento hanno preso parte Rahel Sereke, Vice Presidente del Consiglio del 3 Municipio, e Massimiliano Castaldo, Consigliere Municipio 3.

Ghidey, associazione nata dalla volontà di tre donne con background migratorio desiderose di impegnarsi per favorire l’inclusione sociale ed economica di rifugiati e richiedenti asilo nel territorio di Milano, opera organizzando corsi di lingua italiana, assistenza nella ricerca di lavoro qualificato e sportelli di orientamento ai servizi.

Storie e notizie

Al via la settima edizione di PartecipAzione

UNHCR e INTERSOS annunciano la nuova edizione di PartecipAzione, il programma di empowerment e capacity-building per associazioni di rifugiati in Italia. Sono aperte le candidature per l’edizione 2024 di PartecipAzione, il programma di empowerment e capacity-building per associazioni di rifugiati in Italia, giunto alla sua settima edizione. Il programma si rivolge alle associazioni guidate da […]

Leggi di più…

Chiude a Roma la sesta edizione di PartecipAzione

Le otto associazioni di rifugiati supportate quest’anno da PartecipAzione si sono riunite negli spazi di Binario F, a Roma, per l’evento finale della sesta edizione con organizzazioni del terzo settore, istituzioni e media  Si è aperto questa mattina presso gli spazi di Binario F, a Roma, l’evento conclusivo della sesta edizione di PartecipAzione, il […]

Leggi di più…

Tutti gli articoli
PartecipAzione, azioni per la protezione e la partecipazione dei rifugiati

un programma di empowerment e capacity building realizzato da